Cerca
  • O.M.M.

MANIFESTARE I TUOI SOGNI - MANIFESTING YOUR DREAMS


Il primo ostacolo alla manifestazione dei nostri sogni consiste nel fatto che non osiamo sognare affatto, soprattutto da adulti disillusi. E la ragione principale per cui non osiamo farlo, è che pensiamo fondamentalmente di non meritare di ricevere quello che desideriamo. Inoltre, crediamo anche di non avere alcun potere per cambiare le condizioni in cui viviamo e che ci rendono infelici. Abbiamo paura che alla fine verremo delusi, perché non abbiamo fede sul fatto che “sognando” e agendo in base alla nostra visione raggiungeremo l'obiettivo desiderato. Siamo abituati a pensare, che se un sogno si realizza, è perché siamo stati solo fortunati o perchè è un’eccezione alla regola. Siamo abituati ad “accontentarci” di quello che ci capita. O ancora peggio, pensiamo che sognare sia un lusso concesso solo ad alcune persone speciali. In molti casi, non abbiamo ancora fiducia nella nostra visione interiore e la rigettiamo come fantasia impraticabile e senza speranza in un mondo pratico e indifferente. Non capiamo che se abbiamo una visione, è perché dobbiamo agire su di essa. E anche, naturalmente, affrontare tutte le sfide implicate nello sviluppo e concretizzazione della visione attraverso le nostre azioni. Che cosa c’è all'origine del nostro comportamento sfiduciato quando si tratta di realizzare i nostri sogni, soprattutto quelli più "fuori dal comune"? L'idea che viviamo in un universo ostile. Crediamo ancora che la vita in generale sia totalmente indifferente rispetto a ciò che sentiamo nel nostro cuore. È pesante vivere la vita con questo tipo di forma pensiero radicata nell’inconscio. Forse sei cresciuto in una famiglia in cui le persone intorno a te non si preoccupavano molto delle tue preferenze, dei tuoi sentimenti e di quello che veramente amavi fare ed esprimere. E così, a un certo punto, sei saltato alla conclusione che, poichè quelle persone non si curavano di ciò che sentivi, anche la vita ha la stessa indifferenza. Questo assunto è uno dei maggiori blocchi “invisibili” che impediscono ai tuoi sogni di manifestarsi nella tua realtà. È un assunto particolarmente dannoso quando non ne siamo consapevoli, perché è come un vento freddo che costantemente soffia e spegne qualsiasi piccola e gioiosa scintilla di vita che cerca di farsi strada verso l’esterno, verso il mondo delle forme. Fortunatamente l'intelligenza della vita non può essere neanche paragonata al livello di consapevolezza in cui la maggioranza degli esseri umani ancora oggi vive. Quindi la vita non funziona secondo le stesse dinamiche interpersonali disfunzionali che forse hai sperimentato in uno o più episodi particolarmente dolorosi della tua infanzia/giovinezza. L'intelligenza della vita è la fonte stessa di ciò che senti sbocciare e fiorire nel tuo cuore e di quello che sperimenti essere "il tuo sogno". O, in altre parole, quello che senti come un desiderio sincero e profondo. Quindi stai pur sicuro che la vita si preoccupa eccome di ciò che desideri profondamente. Non c'è ragione per cui non dovresti ottenere quello di cui hai bisogno e che profondamente desideri. Detto questo, la prima cosa che possiamo fare per manifestare i nostri sogni, è quella di adottare una mentalità completamente diversa. Questo ci permette di canalizzare l'energia della nostra visione originale in passi strutturati e concreti volti a trasformare le idee in realtà fisiche. Ciò significa che dobbiamo fare spazio sufficiente internamente ed esternamente per consentire ai nostri sogni di diventare veri. Ci dobbiamo preparare a riceverli. Questo è il lavoro fondamentale che dobbiamo fare - diventare migliori e più consapevoli ricevitori. La gente pensa di dover "forzare le cose" o di "dover lottare molto duramente", quando è ancora in una mentalità irretita nella credenza di non avere diritto a ricevere quello che si sogna. E questo crea un'enorme RESISTENZA dentro di sé. Ma una volta che ti rendi conto che tutto quello che sogni, è parte del tuo destino e della tua ”vocazione”, allora la mente condizionata oppone meno resistenza. Avrai molta più energia disponibile per mantenerti concentrato su ciò che desideri che ti sta già venendo incontro. È come una madre che si prepara per l'arrivo del bambino che cresce nel suo ventre. Durante i nove mesi, lei già prepara la culla, i vestitini, e tutte le cose di cui il neonato avrà bisogno. Allo stesso modo dovremmo approcciarci ai nostri sogni: invitarli nella nostra realtà. Aspettarli come una mamma che attende la nascita del suo bambino. Una madre incinta non hai dubbi sul fatto di "meritare" il bambino o no, giusto? ... il bambino in arrivo è “un fatto”. Quindi mentre è in gravidanza, si prepara a ricevere quel bambino. Ti invito ad assumere lo stesso atteggiamento con i tuoi sogni - pensa a loro come se fossero i tuoi bambini, in attesa di nascere. Trascorri alcuni minuti ogni giorno per un consistente periodo di tempo visualizzando ciò che desideri profondamente nel modo più preciso possibile. Voglio che tu possa ancorare saldamente la tua visione nel tuo cuore, finché non darai più alcuna priorità a nessuna voce di condanna esteriore dei tuoi desideri rispetto al senso interno di completezza, che deriva dall’arrendersi alla voce del cuore. Se ti aiuta, usa affermazioni come: "Ora faccio spazio per i miei sogni e li nutro nel mio cuore fino a che diventano realtà". Impegnarsi nella pratica di coltivare una mentalità veramente aperta a ricevere, è la chiave per accedere al tuo potere di co-creatore. Una mente che non è più annebbiata da pensieri distruttivi ed estranei è una mente potente. Questa è la prima scelta che dobbiamo fare, per uscire dallo stato di impotenza in cui noi stessi ci rinchiudiamo. Non dobbiamo dimenticare che meritiamo di essere felici e che è nostra responsabilità sfruttare appieno le potenzialità che ci sono date in corpo, mente e spirito.

- O.M.M. -


0 visualizzazioni

© 2019 by Ottavia Maria Maceratini